Psicologia

Cenni storici

Le prime tracce della psicoterapia

Ricerche storiche e antropologiche attestano che già all’interno delle scuole filosofiche greche e romane ritroviamo forme di addestramento mentale simili alle metodologie psicoterapiche moderne.

Abbiamo ulteriori dimostrazioni che, in differenti parti del mondo e in varie epoche, la cura si sia da sempre avvalsa di protocolli di intervento in cui siano rintracciabili caratteristiche analoghe.

La medicina primitiva

Storicamente la moderna psicoterapia deriva dalla medicina primitiva, ed è dimostrabile che esista un continuum tra esorcismo e magnetismo, tra magnetismo e ipnotismo, tra ipnotismo e moderne scuole di psicoterapia dinamica.

Con la fine del sedicesimo secolo e nel diciassettesimo si inaugura una nuova era con la nascita della scienza moderna.

Il laboratorio di Lipsia

Il primo laboratorio di psicologia nacque a Lipsia nel 1879, all’interno del quale si contrapponevano sia la visione empiristica di Brentano, che basava questa scienza su contenuti osservabili dall’esperienza, che quella di Wundt il quale promuoveva il metodo sperimentale, ovvero una psicologia basata sull’analisi di fenomeni replicabili.

Mentre nella prima era della scienza la conoscenza si era affidata all’osservazione e alla deduzione, la conoscenza scientifica moderna si basò sulla sperimentazione e sulla misurazione.

Si tende all’unificazione del sapere umano: c’è una sola scienza e le diverse scienze ne sono i diversi rami.

Così la medicina divenne un ramo della scienza, la psichiatria un ramo della medicina e la psicoterapia un’0applicazione della psichiatria.

In questa prospettiva il terapeuta diviene sempre più un tecnico ed uno specialista.